Le ‘divine’ si raccontano: Intervista con Mister Leather e Mister Rubber Italia

Calendar23 ottobre 2016

Intervista con Mister Leather e Mister Rubber ItaliaImmaginatevi un toscanaccio (per la precisione: Mister Rubber Italia) che cerca di intervistare un napoletano verace con la parlantina (per la precisione: Mister Leather Italia).

E supponete che, tra frizzi e lazzi, pian piano sia il napoletano a intervistare il toscano…

Ecco, questo è il risultato: tra cuoio e gomma, famiglia e amici, piatti preferiti e fetish, a voi la doppia intervista con Mister Leather e Mister Rubber Italia (quasi un dialogo tra comari)!

Chris
Allora Neri iniziamo subito con le domande serie… dimmi la verità: tu non hai veramente 45 anni.
 
Neri
Ma certo che ho 45 anni. Li ho compiuti proprio durante Folsom… c’eri pure tu!
 
Chris
Roba da matti. Io sembro tuo nonno. Sarà l’aria di Napoli che ti fa bene.
 
Neri
Certo l’aria del Golfo è un toccasana per la pelle… e non parlo del cuoio. E poi scusa tu quanti anni hai?
 
Chris
Anagraficamente 32. Biologicamente, non saprei, fra i 50 e i 60! Comunque di solito sono io che faccio le domande… e poi non lo sai che è maleducazione chiedere l’età all’intervistatore? Andiamo avanti… Sei single al momento?
 
Neri
Sì sì, ultimamente a stento sopporto me stesso. E tu caro il mio gommista qualche spasimante all’orizzonte? Qualche lavoro in corso?
 
Chris
Ma quanto sei curioso… ti ho detto che le domande le faccio io! Comunque che io sappia no. Non che non vorrei, ma è sempre difficile inserire la passione per il fetish all’interno di una relazione.
 
Neri
Se il tuo ragazzo ti chiedesse di appendere il fetish al chiodo che faresti?
 
Chris
Ah una volta uno me lo ho chiesto… siamo tornati entrambi single!
 
Neri
Io avrei appeso lui al chiodo! Qualcuno che ti ama veramente non ti chiederebbe mai una cosa del genere.
 
Chris
Già è vero, ma non è sempre così facile… pensa anche al rapporto con gli amici: i tuoi sanno della tua passione?
 
Neri
La maggior parte sì, mentre qualcuno sa, ma fa finta di non sapere. Invece mia madre ormai è una vera esperta del mondo fetish. Conosce il nome di tutti gli outfit.
 
Chris
Intervista con Mister Leather e Mister Rubber ItaliaLa mia l’ha scoperto per caso. Credo che mi abbia visto in TV o su qualche giornale durante il Pride di Roma. È stata una cosa un po’ complicata da spiegare, ma ora sembra superata. I miei amici invece sono stati encomiabili. Anche se ultimamente se ne sono usciti con discorsi strani tipo “hai bisogno di un PR”, “vogliamo venire anche noi alle feste”. Sono terrorizzato all’idea…
 
Neri
Gli amici… se non ci fossero loro. Durante quest’anno ho conosciuto una quantità infinita di persone e con molte di loro ho intrapreso un rapporto di amicizia che spero prosegua nel tempo. La partecipazione a Mister Leather Europe è stata molto importante in tal senso. È stato un modo per conoscere molti aspetti della comunità fetish europea e un sacco di persone nuove fra cui molti mister stranieri. E invece il tuo anno come sta andando da questo punto di vista?
 
Chris
Beh devo ammettere che fino a questo momento è stato un anno favoloso. Faticoso, ma assolutamente straordinario. Quello che più mi piace di questa cosa è il fatto di poter conoscere tanta gente diversa, con altri bagagli di esperienza e con storie differenti dalla mia. Partecipare agli eventi in giro per l’Europa, ma anche in Italia, mi ha aiutato ad allargare la mia cerchia di amicizie all’interno della comunità fetish e direi che non è cosa da poco per una persona come me, che in prima battuta risulta timida e impacciata.
 
Neri
E ora cosa ti aspetta fino alla fine del mandato?
 
Chris
Ehi!!! Basta con l’interrogatorio… Comunque prima di tutto direi cosa CI aspetta… non crederai mica di piantarmi in asso proprio sul più bello? Intanto a inizio novembre andiamo a Benidorm all’elezione di Mister Leather Spain, poi ci aspetta “Nice so Fetish” tre settimane dopo. Senza dimenticare tutte le feste italiane…
 
Neri
Intervista con Mister Leather e Mister Rubber ItaliaEh già, fino alla fine dell’anno, il programma è piuttosto ricco! Dunque, i party mensili di LFM a Milano, poi il primo weekend di dicembre il Winter Meeting di LFI sempre a Milano. E poi il Fetish Pride Italy a Roma durante il ponte dell’8 dicembre.
 
Chris
Parlando di Napoli invece, la tua città, com’è lì la scena fetish? Nel tuo caso ad esempio, chi ti ha ispirato? Come è nata la tua passione per la pelle?
 
Neri
Beh a Napoli la scena fetish è quasi invisibile, ma all’estero siamo sempre in prima linea. Sicuramente le due persone che mi hanno ispirato in questo percorso verso il leather sono stati Max e Vittorio, due carissimi amici che a Napoli sono stati dei veri pionieri in materia. Poi la prima esperienza fetish è stata a Berlino al Mutchmanns.. Del resto si sa all’estero è molto più facile… soprattutto a Berlino. E te invece come sei diventato il gommista che sei oggi?
 
Chris
Intervista con Mister Leather e Mister Rubber ItaliaAnche io all’estero. In Toscana la comunità fetish è molto più orientata verso il cuoio e la pelle. Io pur amandola molto se indossata dagli altri non la vedo indosso a me. Perciò quando ero a Londra, complice una festa al The Hoist, ho deciso di comprare il mio primo completino in gomma. Era il 2009. Da lì poi è stato un crescendo. Lo scatto di qualità è stato l’aver conosciuto Massimo, l’ex presidente di LCR… grazie a lui ho conosciuto la scena fetish prima romana e poi italiana. Il mio essere gommista è in larga parte “colpa” sua. 🙂
 
Neri
Siamo stati decisamente fortunati nel nostro percorso fetish. A volte penso a cosa direi a giovane alle prime armi con questa passione e credo che l’unico consiglio utile sia quello di farsi guidare dalla sua voglia di esplorare, senza guardare alle marche, ma pensando soltanto a quello che prova quando indossa qualcosa di pelle o di gomma.
 
Chris
Io, come consiglio, aggiungerei di frequentare la scena fetish italiana per due motivi: primo perché le nuove leve sono sempre ben accette e molto gradite, secondo perché è il modo migliore per imparare, per conoscere gente e fare esperienze in questo ambito. Poi se uno è amante della pelle è anche avvantaggiato. Il cuoio ormai è talmente sdoganato che si può indossare sempre e comunque… diciamo che è un fetish facile da vivere, anche se per un giovane probabilmente è davvero molto costosa.
 
Neri
Intervista con Mister Leather e Mister Rubber ItaliaConcordo… e parlo da amante anche della gomma. Il latex non mi è mai dispiaciuto. Certo non è la pelle però vuoi mettere la comodità di infilarlo in valigia? Certo c’è quel piccolo problema della sudorazione che tende a farti apparire come uno che ha appena fatto pissing, ma a parte questo direi che è un fetish che mi piace molto. Ma a proposito di pissing e cose del genere… anche se siamo in fascia protetta, quale è stata la tua esperienza sessuale più stravagante?
 
Chris
Neri, Neri, l’hai detto tu, siamo in fascia protetta… queste cose non si possono dire. E poi IO faccio le domande e tu rispondi… rispettiamo i ruoli per favore!
 
Neri
E dai, non fare il timido Chris, la mia per esempio è stata una sveltina in un bagno per gnomi, sotto il livello del mare.
 
Chris
Non riesco a immaginare un bagno per gnomi sotto il livello del mare! Ma non sono certo di voler approfondire l’argomento.
 
Neri
E allora dimmi questo… c’è qualcosa a cui proprio non sapresti dire di no, per cui cederesti anche la fascia di Mister Rubber?
 
Chris
Ah beh dammi una fetta di torta e ci potremmo anche mettere d’accordo…
 
Neri
Ma daiii…
 
Chris
No davvero. Scusa tu mi vuoi dire che se fossi, che ne so, a Berlino da due mesi e ti proponessero uno scambio equo, diciamo la tua fascia per il tuo piatto preferito, tu diresti di no?
 
Neri
Beh a Berlino si mangia bene…
 
Chris
Neri… ti prego
 
Neri
Vabbè diciamo che per una pizza con bufala, salsiccia pomodorini e basilico, potrei anche farmi tentare… Magari non lo diciamo in giro…
 
Chris
Ma no tranquillo, tanto qui siamo tu e io… chi vuoi che lo venga a sapere…