Storia del Leather Club Roma

Calendar21 maggio 2016

leather club romaIl 20 gennaio del 1999 un gruppo di amici decide di fondare il Leather Club Roma, con lo scopo di farlo diventare il punto di riferimento per la realtà leather fetish gay nella capitale. Certo l’impresa non sembra delle più facili: a Roma non esiste una vita leather vera e propria, e i pochi leathermen sono costretti a sobbarcarsi viaggi verso Milano, la Germania, la Francia, l’Inghilterra, non solo per fare sesso, ma -sopratutto- per non sentirsi “diversi” all’interno del mondo gay e, finalmente, poter trovare una comunità in cui riconoscersi e sentirsi a proprio agio.

Logo de Leather Club Roma (by G. Manna)

Logo de Leather Club Roma (by G. Manna)

Partendo dal piccolo gruppo di soci fondatori (il primo presidente del club fu Alfred, un tedesco trasferitosi a Roma), poco a poco il Leather Club inizia a crescere ed a organizzare le prime serate a tematica leather nei locali di Roma (Skyline, Alcatraz e Circolo degli Artisti solo per ricordarne alcuni ).

Nel 2000 nel corso del WorldGay Pride a Roma, il Leather Club Roma organizza un grande Leather Party presso il Qube: l’evento vede la partecipazione di centinaia di leathermen italiani e stranieri ed è di fatto l’evento che per la prima volta rende visibile il club fuori dai confini italiani.

Nel 2001 il Leather Club Roma, diventa socio effettivo dell’ ECMC e inizia a collaborare con lo SPHINX che diviene di fatto il punto di riferimento per il club e per i leather romani. Il club continua ad organizzare eventi party e serate, inizialmente senza cadenza fissa e successivamente tutti i mesi, sempre con una grande armonia al suo interno.

Sempre a partire dal 2001 il Leather Club Roma partecipa all’organizzazione di Mister Leather Italia, insieme agli altri due club italiani (Leather Club Milano e Moto Leather Club Veneto).

Poster di Catacombs 2004

Poster di Catacombs 2004

Nel 2002 viene creato il nuovo (ed attuale) logo del Leather Club Roma e per la prima volta viene organizzato Catacombs, l’evento leather di respiro europeo che entra nel calendario ufficiale dell’ECMC.

Nel 2003 viene organizzato per la prima volta Mister Rubber Italia (il vincitore è Andrea P.), che diventerà un appuntamento fisso e che a partire dal 2012 sarà organizzato in collaborazione con LFI (nome nel frattempo assunto da MLCV) un anno a Roma ed un anno a Padova o Milano.

A partire dal 2004, con la progressiva scomparsa del Leather Club Milano, Leather Club Roma e Moto Leather Club Veneto (poi LFI) decidono di organizzare il concorso di Mister Leather Italy alternativamente a Roma ed in una città del nord Italia. Quella del 2004 è la prima elezione organizzata dal Leather Club Roma, e si svolge a Firenze con la vittoria di Francesco.

Nel 2005 l’assemblea dei soci elegge il primo direttivo (composto da 5 persone). Il Presidente è Massimo Fusillo, che verrà riconfermato fino a tutto il 2012 e sotto la cui presidenza il Leather Club conquisterà una grande visibilità europea oltre che, ovviamente, italiana.

Poster del BikeRun 20017

Poster del BikeRun 20017

Nel gennaio 2006 lo statuto dell’associazione viene ufficialmente depositato ed il Leather Club Roma diviene in questo modo un’associazione senza scopo di lucro formalmente costituita e con una propria personalità giuridica.

Il 2007 è l’anno del BikerRun, il raduno europeo di tutti i bikers gay aderenti all’ECMC organizzato per la prima volta dal Leather Club Roma (in Italia era stato organizzato fino ad allora un solo Bikerun, nel 2003 sulle Dolomiti dal Moto Leather Club Veneto). Il BikeRun viene organizzato da LCRoma in Abruzzo con festa finale a Roma, e vede complessivamente la partecipazione di oltre 200 tra motociclisti gay e leathermen e fa di LCRoma uno dei più attivi e stimati club in Europa.

Logo della ECMC AGM 2009

Logo della ECMC AGM 2009

Nel 2009 viene organizzata per la prima volta a Roma l’AGM, l’assemblea annuale di tutti i leather club europei e l’elezione di Mister Leather Europe: il weekend romano vede la presenza di oltre 200 leathermen (di cui oltre 100 stranieri) e si conclude con l’elezione di Pieter Claeys quale Mister Leather Europe 2009. Indimenticabile la cena di gala nella stupenda cornice del RistoTheatre, grande teatro trasformato in ristorante, con contemporanea elezione di Mister Leather Europe: un format, quello dell’abbinamento cena e elezione, che diverrà poi un must per tutte le future AGM.

Nel 2011 il Leather Club Roma partecipa all’organizzazione dell’EuroPride che si svolge a Roma: oltre ad organizzare tre serate fetish (l’ultima delle quale, all’Eagle club, con oltre cento ospiti) LCRoma partecipa con un proprio stand e mostra fotografica al Pride Park e con un proprio carro alla sfilata del pride, acquistando grande visibilità.

Logo del Bikerun 2012

Logo del Bikerun 2012

Nel 2012 il Leather Club Roma organizza nuovamente il BikeRun, questa volta in Toscana: l’affluenza dei bikers europei è davvero massiccia (oltre 110 bikers da tutta Europa) e la festa finale a Firenze vede la partecipazione di oltre 250 persone.
L’organizzazione del BikeRun vede anche il supporto dei due gruppi motociclistici gay italiani, il COMOG e, soprattutto, il GAM con cui LCRoma rinsalda i già ottimi rapporti.

Logo del Fetish Pride Italy

Logo del Fetish Pride Italy

A partire dal 2013, Leather Club Roma organizza il Fetish Pride Italy, la settimana dell’orgoglio leather e fetish della comunità italiana che riscuote un grande successo di pubblico sia italiano che internazionale e che contribuisce a diffondere la conoscenza della cultura e del lifestyle leather/fetish nella comunità gay romana e italiana.

All’interno del Fetish Pride Italy vengono anche organizzati il Roma Fetish Film Festival (rassegna di film inediti a tematica leather, fetish e bdsm) e WeFetish, concorso (e mostra) internazionale di fotografia fetish.