Watersports – Pissing e dintorni

Calendar18 settembre 2016

Con il termine WATERSPORTS (o anche Pissing, Golden Shower, Pioggia Dorata) si intende lo scambio del fluido contenuto nella vescica a scopo sessuale.
Meno tecnicamente, sotto il nome Watersports -WS o Pissing d’ora in avanti- si raggruppa tutto ciò che ha a che fare con le pisciate durante il sesso.

La bandana corrispondente a questa pratica e’ di colore giallo acceso.

FA PER ME?FA PER ME?

Pissing - GuidaNon credo che il desiderio di giocare con l’urina si manifesti dal giorno alla notte: in un modo o nell’altro, tutti abbiamo avuto dei segnali più o meno chiari fin da quando eravamo bambini di come e quanto questo desiderio fosse presente dentro di noi.

Nell’infanzia, prima che arrivasse il periodo dell’educazione (o educastrazione, per usare un termine caro a Mario Mieli) tutti i bambini giocano senza problemi con la pipì, con la cacca, con il proprio sesso e con quello altrui.

Poi arrivano la mamma e il babbo e il prete e la maestra a dire che “certe cose non si fanno”, impiantando in maniera più o meno indelebile nella nostra mente un senso di ripugnanza per certi giochi e settando il nostro cervello sull’equazione pipì/pupù/schifo, e non toccarti che diventi cieco.

Fortunatamente in alcuni di noi l’educastrazione ha avuto un effetto blando e temporaneo, e abbiamo continuato a pisciare serenamente sotto la doccia o quando ci facciamo il bagno (non solo al mare!) e ancora adesso se in un video porno vediamo due che si pisciano addosso ci viene un uccello duro come il marmo.

Ecco, se qualcuno di voi si riconoscesse in tutta o in parte di questa descrizione, sappia che e’ un candidato sicuro al Pissing: si tratta solo di fare qualche passo in avanti per rimuovere le ultime remore derivanti dall’ educastrazione ricevuta da piccoli.
Se invece l’idea di giocare con l’urina vi suscitasse ancora una reazione di immediato disgusto, perché’ state leggendo queste righe? Forse l’idea non vi disgusta davvero come immaginate di credere. Fate un favore a voi stessi e al mondo, e mettetevi al lavoro per riuscire a scuotervi di dosso tutto il male che anni di educazione puritano-giudaico-cattolica vi hanno fatto.

COME MI PREPARO?COME MI PREPARO?

A quanti di noi e’ successo di voler pisciare addosso a qualcuno e di non riuscirci? Oppure di andare a un Pissing Party e non riuscire a farne neanche una goccia ?
Al di la’ dei problemi psicologici, per risolvere i quali vi suggerisco di usare il più possibile i pisciatoi pubblici non solo per battere ma anche per abituarvi a pisciare mentre vi guardano, ecco alcune cosette che potete fare PRIMA del Party o della sessione di Pissing per prepararvi adeguatamente al divertimento.

Pissing - GuideParlando di rimedi naturali, tenete presente che bevendo tre litri d’acqua vi verrà lo stimolo dopo circa 45 minuti, e dopo il primo stimolo continuerete ad averne altri ogni dieci o venti minuti per diverse ore. Ovviamente, non si possono bere tre litri d’acqua tutti insieme, perché’ avreste una sensazione di intasamento allo stomaco per niente piacevole. Provate allora a berne un bicchiere colmo ogni dieci minuti. Diciamo quindi che per prepararsi per bene a una sessione di Pissing bisogna cominciare a bere almeno tre ore prima.
Resta inteso che se vi scappasse da pisciare prima che la sessione inizi dovrete imparare a tenervela, altrimenti e’ tutta fatica sprecata, a meno che non riusciate a farne solamente quel goccio che allevia la sensazione di “scoppio della vescica”. Col tempo e con l’esercizio, ci si riesce.

Per rimuovere il blocco potete anche ricorrere all’erborista e comperarvi una bella tisana diuretica, oppure convincere il vostro medico che avete bisogno del Lasix, un potente farmaco diuretico da non usare MAI se avete problemi di pressione bassa e comunque da evitare o da usare con estrema circospezione, reintegrando ininterrottamente i liquidi persi per evitare la disidratazione. Chiaro? Qualcuno tra voi leggendo queste righe penserà sicuramente che esistono altre sostanze “ricreative” con un potente effetto diuretico. Affari vostri. Tenete presente, se ne fate uso, che il rischio di disidratazione è molto alto: tenete sempre una brocca d’acqua a vostra disposizione e bevete spesso.

COSA BEVO?COSA BEVO?

Ricordando che tutto quello che ingerite farà cambiare il sapore del prodotto finale e quindi l’esperienza del Pissing, avete un’amplissima scelta.

Basta evitare assolutamente gli asparagi che sono garanzia di odore e sapore disgustosi, e magari anche la cena al ristorante cinese, non saprei spiegarvi esattamente perché’.

  • ACQUA: ovvio, ma alla lunga stufa. Personalmente mi trovo benissimo con l’Acqua di Fiuggi o la Rocchetta (hai visto che la Lambertucci torna comoda?) viste le loro capacità diuretiche.
  • BIRRA: buona idea, soprattutto se continuate a berla durante la sessione inventandovi anche delle piacevoli variazioni, ed e’ un ottimo diuretico. Resta inteso che se voi siete astemi o se lo e’ il vostro partner, la birra e’ fuori discussione a meno che non usiate quella analcolica (che non e’ un gran che come birra…).
  • SUCCHI DI FRUTTA: anche questa è una buona idea, soprattutto se a base di agrumi.
  • BEVANDE GASATE: non una buonissima idea, soprattutto se avete intenzione di consumarne in larghissima quantità. Tenete presente, fra l’altro, che tutte le bevande zuccherine dolcificheranno il prodotto finale.
  • CAFFE’: buona idea, la caffeina è un blando afrodisiaco e un diuretico. Però magari dopo qualche tazza passate al decaffeinato, soprattutto se avete problemi di cuore.
  • GHIACCIOLI: oh yes. Buoni, freschi, e portano nel vostro organismo l’equivalente di un bicchiere colmo di liquido. Un bel Callipo fresco fresco è anche un eccellente allenamento…
  • ALCOOL IN GENERALE: insomma… tre litri di alcol non mi sento proprio di proporveli. Magari un bicchierino per allentare le inibizioni, se è proprio necessario.

E’MOLTO IMPORTANTE CONTINUARE A BERE DURANTE LA SESSIONE DI PISSING, non solo per approvvigionare la prostata ma per reintegrare i liquidi e i sali minerali perduti.

ADDOSSOADDOSSO

Pissing - GuideGATORADE E SIMILI: buona idea, sempre che riusciate a berla quella roba lì.

Diciamo che il vostro sogno più recondito è quello di inzupparvi completamente mentre uno o più compagni di gioco vi fanno la doccia, ma all’atto pratico non riuscite a vincere un senso di ripugnanza e battete in ritirata. Che fare per superare questo scoglio?

Allenatevi a casa, sotto la doccia, tanto per cominciare. Lasciate andare la vostra vescica mentre siete sotto il getto d’acqua. Familiarizzate con il vostro getto caldo. L’acqua corrente allevierà la sensazione di ripugnanza. Gradualmente, col tempo, imparate a ridurre il getto d’acqua fino a farlo scomparire del tutto.

Vi assicuro che quando avrete familiarizzato con la vostra, quella degli altri non vi sembrerà troppo dissimile.

Vale la pena di ricordare ancora una volta che farsi pisciare addosso, a patto che non abbiate tagli, piaghe o ferite aperte, è una pratica assolutamente sicura.
Nota: negli occhi brucia parecchio. Tenetene conto, soprattutto se indossate lenti a contatto.

IN BOCCAIN BOCCA

Pissing - GuideSe aveste dei problemi a farvi pisciare addosso, figurarsi in bocca. Eppure vi assicuro che non e’ la cosa piu’ difficile del mondo : tenete a mente che, prima che si inventassero gli esami dell’urina, tutti i medici assaggiavano quella del paziente per trarne una diagnosi e, se puo’ esservi di un qualche incoraggiamento, la Brigliadori si cura con l’urinoterapia, ingerendone un bel bicchierozzo (della sua, almeno cosi’ ci assicurano) la mattina prima di colazione.

Non credo ci sia altro da fare che prendere il coraggio a due mani ed assaggiare la propria, magari diluita con la vostra bevanda preferita, tanto per cominciare. Come per l’esempio di cui alla pagina precedente, abbassate gradualmente la percentuale della bevanda a favore di quella dell’urina. Col tempo, ci riuscirete senza problemi.

Ancora una volta, quanta fatica per superare l’educastrazione e tornare a fare qualcosa che da bambini avreste fatto in tutta semplicità!

Per favore, tenete a mente che se non ve la sentite di farvi pisciare in bocca, nessun master di questo mondo ha il diritto di obbligarvi a farlo contro la vostra volonta’, e non sarete meno “leather” perche’ non la prendete in bocca o non la mandate giu’.

Ricordate pero’ che ci sono in giro master che prendono il fatto che voi sputiate via il loro piscio dalla vostra bocca come un affronto personale: per ovviare a questo inconveniente avete due possibilita’ :

– tenete la bocca ostinatamente serrata se non avete intenzione di mandarla giu’

oppure

– mantenete la bocca aperta ma tenete la gola chiusa, creando un effetto “troppo pieno” che dara’ il via ad un’eroticissima cascata di liquido su tutto il vostro corpo.

Per evitare delusioni e incaponimenti, PRIMA della sessione parlate sinceramente dei vostri limiti con il vostro partner.