Hanky Code – I colori del Leather e del Fetish

Hanky Code

Vi siete mai chiesti cosa significano i colori nel mondo gay e fetish? In questo articolo trovate tutte le risposte!

Lo Hanky code (o anche handkerchief code o bandana code) è il codice, basato sui colori, usato nella comunità gay leather e fetish per segnalare agli altri le proprie preferenze sessuali.

In questo particolare codice ad ogni colore corrisponde una specifica preferenza (pratica) sessuale.

In origine per indicare il colore si usava una bandana (fazzoletto) messo nella tasca posteriore dei pantaloni, ma oggi sono molto diffuse anche le polsiere e le armband (sorta di polsiere che si indossano sui bicipiti), i lacci degli anfibi, i risvolti e le righe (stripes) sugli indumenti (camicie di pelle, pantaloni, polo. ecc.)

Storia dell’ Hanky Code

Si ritiene che l’origine dell’hanky code risalga al periodo della Corsa all’Oro nel Far West.

Poichè le donne erano pochissime, gli uomini segnalavano (specie durante i balli) la loro disponibilità ad avere rapporti omosex con una bandana azzurra o rosa, per indicare se erano disponibili come attivi o come passivi. messa nella tasca.

Solo molto più tardi (probabilmente a New York negli anni ’70) l’hanky code venne utilizzato non solo per indicare il ruolo (attivo o passivo) ma anche le specifiche preferenze sessuali (pratiche, feticci, ecc) all’interno della comunità gay fetish, leather e BDSM.

Attualmente l’hanky code è largamente diffuso (almeno per i colori principali) in tutta la comiunità gay fetish, leather e BDSM in Europa e negli USA.

Destra o Sinistra?

Un primo elemento fondamentale dell’Hanky code riguarda la posizione: indossare un colore a destra indica un ruolo di bottom, mentre indossare un colore a sinistra indica un ruolo di Top.

Questo codice si è peraltro diffuso anche al di fuori dell’hanky code, e viene utilizzato nella comunità gay leather, fetish e BDSM abbinata ai più disparati oggetti: fruste, hood, manette, ecc.

Così, se vedete in un locale un tizio che porta delle manette fissate alla sinistra della cintura, vorrà dire che gli piace ammanettare (ruolo top), mentre se vedete qualcuno con una frusta fissata alla destra della sua cintura vorrà dire che gli piace essere frustrato (ruolo bottom).

I colori più comuni dell’Hanky Code

Sebbene l’hanky code preveda decine e decine di colori (vedi più avanti) i colori davvero utilizzati e universalmente conosciuti sono pochi:

 

 Giallo    Pissing

 Rosso    Fist

Grigio    Bondage

 Nero    BDSM

 Marrone    Scat

Questi colori sono senz’altro i più diffusi e anche quelli universalmente noti.

Altri colori molto diffusi (specie sull’abbigliamento in pelle) sono il bianco ed il blu: in questo caso però, più che per il significato dei colori, i capi in pelle con strisce bianche oppure blu vengono indossati per motivi estetici.

Quindi, se vedere un leatherman i cui pantaloni hanno delle strisce bianche, beh… non è affatto detto che sia interessato alla masturbazione!

Qui sotto trovate un elenco completo degli hanky code più diffusi; probabilmente però nessuno, o quasi, li conosce…. per cui di fatto sono praticamente inutili.

 

Altri colori

 

 Azzurro    Pompini

 Blu    Scopare

 Rosa chiaro    Dildo

 Rosa    Tortura dei capezzoli

 Oro    Sesso in tre

 Arancio    Aperto a ogni cosa…

 Fucsia    Spanking

 Verde    Daddy / boy

 Oliva    Military

 Bianco    Masturbazione

 

In teoria ci sarebbe altri colori, combinazioni di colori e altre cose strane… ad esempio grigio lamè dovrebbe significare “personaggio famoso”; un orsacchiotto nella tasca che si cercano orsi; oppure una bandana blu con pallini gialli dovrebbe indicare l’interesse per pompini fatti da asiatici… ma, sinceramente, crediamo che nessuno abbia mai usato questi colori!